20 giugno 2013

Estate: Meduse, Insetti e Vipere

Estate, tempo di vacanze.
Come molti sanno, l'estate è la stagione che più mi sta sul cazzo e questo per un paio di motivi:
il caldo, le zanzare, gli insetti in generale, i rettili.
Non vivo nella foresta Amazzonica ma non è raro imbattersi in bisce, vipere o orbettini nei prati e boschi intorno casa mia.
Poi ci sono vespe, api, calabroni e tutto un campionario di insetti volanti (ma esistono insetti non volanti?) che appena ti metti all'ombra di un albero a leggerti un bel libro, arrivano a scassare la minchia.

Ogni estate i pronto soccorso delle località turistiche sono presi d'assalto da vacanzieri che vengono morsi da vipere, punti da vespe, api o in acqua trovano meduse e altri animaletti simpatici.
Nei miei blog ho sempre cercato di essere anche utile, nel senso che ok le cazzate, tette, culi e cazzi ma un blog deve anche essere utile e fornire un servizio.
Ecco quindi qualche consiglio se vi dovesse mai capitare di essere punti o morsi (le vi capita di essere leccate, invece, tranquille che sono io).

Cosa fare se si è punti da una medusa:
1 - bestemmiare;
2 - prendere a calci la propria moglie che è sempre lei che vuole andare al mare;
3 - la prossima volta vacanze in Trentino e fanculo il mare.
4 - ok ma adesso?
5 - togliere eventuali parti della medusa utilizzando una carta di credito o simili e far scorrere acqua di mare sulla parte infiammata.

Cosa fare se si è punti da una tracina:
1 - bestemmiare;
2 - consultare Wikipedia perché...cazzo è la tracina?
3 - vedi punto 2 e tre precedenti;
4 - ormai che siamo qua, dobbiamo però trovare una soluzione;
5 - andare nelle cucine dello stabilimento balneare e mettere la parte colpita dentro la pentola in cui fanno bollire l'acqua per gli spaghetti (il veleno di questo pesce è inattivato dal calore) per un 30/60 minuti;
6 - fatevi ricoverare al centro ustionati dell'ospedale più vicino.

Cosa fare se si è morsi da una vipera:
1 - bestemmiare;
2 - rimanere tranquilli;
3 - rimanere tranquilli un cazzo...mi ha morso una cazzo di vipera e allora PANICO!
4 - lasciate perdere le cazzate come succhiare la parte colpita...chiamate il 118 e sperate arrivino in fretta;

A proposito del morso delle vipere, io non amo le barzellette ma tempo fa me ne hanno raccontato una niente male.
Due amici sono per funghi in un bosco. Uno di loro si apparta un attimo per fare la pipì.
Si mette dietro un cespuglio, tira fuori l'urinatore (che chiamerei cazzo o uccello se stessi parlando di robe porno ma in questo caso lo chiamo urinatore) ma non si accorge che su quel cespuglio c'è una vipera che scatta e lo morde proprio sulla cappella.
"AAAHHHRRRGGG"
"Che succede?" chiede l'altro amico.
"Una vipera! Mi ha morso una vipera! Proprio qua, sul cazzo! Chiama i soccorsi!"
L'amico agitatissimo chiama il medico.
"Dottore mi aiuti presto. Il mio amico è stato morso da una vipera proprio sul pene...si sull'uccello. Cosa posso fare per salvarlo?"
"Allora, intanto mantenga la calma" dice il medico "poi deve succhiare il veleno dalla ferita".
"Cosa? Dottore c'è poco campo e non sono sicuro di aver capito. Devo succhiare il veleno dalla ferita causata dal morso?"
"Esatto" conferma il medico.
L'uomo chiude la comunicazione e va dall'amico steso per terra in preda al panico.
"Allora? Che ti ha detto il medico?"
"Ha detto che non c'è nulla da fare: devi morire"
Raccontata in italiano rende poco ma in dialetto è molto meglio.

Terminiamo con cosa fare se si è punti da insetti:
1 - bestemmiare;
2 - spiaccicare l'insetto;
3 - attendere dai 5 ai 30 minuti...se in questo lasso di tempo non morirete vuol dire che non siete allergici alle punture degli insetti.
4 - festeggiate il fatto di non essere allergici alle punture degli insetti bevendovi un paio di birre.

Ecco fatto. Spero vi possano essere d'aiuto.

Ho sempre tantissima voglia di leccare...sarò malato?


20 commenti:

  1. Per le meduse sapevo un altro rimedio, ma il tuo è decisamente meglio.
    In ogni caso io sono una delle rare donne che detesta il mare, quindi non rischio. La mia pelle non deve venire contaminata dal sole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The Mist, permettimi di dire che sei una grande!
      Anche io il mare non lo sopporto: caldo, sabbia, casino...
      Quanto al rimedio che conoscevi, sarà mica qualcosa legato al pissing?

      Elimina
    2. Già. L'ammoniaca contenuta nell'urina pare faccia miracoli... Anche per le punture di insetto. Ma ammetto che fra tutte le mie perversioni questa mi manca all'elenco e l'acqua di mare la preferisco sicuramente. Posto in ogni caso che io non rischio di venire aggredita da una medusa! :)

      Elimina
    3. Sai, se al limite posso auto-medicarmi potrei anche pensarci su, ma sai come funziona quando uno sta male no? Tutti si prodigano per aiutarlo e non voglio essere inondato dalla pipì di una decina di bagnanti :-(
      Eh...si, potrei avere problemi con una medusa solo se vivesse nei prati o sugli alberi (credo che nemmeno gli squali potranno mai darmi noia :-))

      Elimina
    4. Ahahahah... Che il caso me ne scampi! Diventerei pericolosissima, se ci si provassero!!!
      In verità, se esistesse un mare assolutamente deserto, senza bagnanti, senza bambini, senza nessuno, la notte potrei anche avvicinarmi all'acqua marina, ma data l'assoluta mancanza di un posto simile, se ho voglia di fare il bagno preferisco quei minuscoli, meravigliosi laghetti montani, con l'acqua freddissima, dove in genere non va mai nessuno :)

      Elimina
  2. Bello :-)
    Io in realtà non so nuotare. Del resto, cazzo mi serve nuotare se vivo in montagna?
    Quanto al laghetto...lo scorso anno ero in una amena località della Baviera dove c'erano dei laghi niente male, intorno ai 1000/1200 metri e ho visto una biscia d'acqua che nuotava beatamente.
    I rettili mi terrorizzano e mi affascinano allo stesso tempo...e se vedessi una biscia nuotare vicino a me ti garantisco che potrei fare come fece Lui quando camminò sulle acque del lago di Tiberiade

    Ma il mare mi piace, in inverno...poca gente...senti il profumo ed il rumore delle onde.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mare in inverno è spettacolare! Ho fatto diversi scatti che lo immortalano e spesso quando ancora ci abitavo vicino andavo a scrivere sulla riva del mare, in inverno. Con conseguente febbre e raffreddore, ma è un prezzo che si paga volentieri.

      Le bisce d'acqua sono assolutamente innocue, e i serpenti, a parte quelli velenosi, sono creature bellissime. Detesto però chi li rinchiude nei rettilari. Va anche sfatato un mito. Non sono assolutamente viscidi.

      Però, nonostante di bagni in acque dolci ne abbia fatti a centinaia, non ho mai avuto incontri ravvicinati con rettili di nessun genere, neanche ranocchi, credo che la presenza umana, giustamente, li spaventi :P

      Elimina
  3. Si so che sono innocue. Vipere, bisce e orbettini li vedo da anni ma da sempre mi fanno paura. Ma, come ho scritto, mi affascinano. E concordo con te: tenerli nei rettilari è innaturale.
    Io sono relativamente vicino al mare, un 45 minuti e ci arrivo ed è per questo che tranne che in estate (mi concedo un paio di giorni a Rimini per via della piadina) amo andarci. Poi sai, ho anche la scusa della focaccia.
    Di norma resto lì fino al tramonto...per godermi quello spettacolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La riviera romagnola è abbastanza vicina, più o meno lo stesso tempo di percorrenza, ma preferisco l'altro versante. Dove davvero vedi il tramonto sul mare.

      Ed io inizio sempre a vivere al tramonto. Mi piace vedere morire il sole, per cui preferisco spararmi due ore e mezzo d'auto, e arrivare verso la Liguria. Il mare là è anche più spaventoso, in inverno.

      Ma ti sto monopolizzando il post, scusami.

      Elimina
    2. Scusarti? Ma perché? È un piacere chiacchierare :-)
      Vero la Liguria è fantastica, la Versilia la evito invece...non sono sufficientemente VIP ;-)

      Un paio di mesi fa mi sono trovato a Massa, sul pontile, la notte. Le onde erano talmente grosse che temevo spazzassero via anche me ma è stato uno spettacolo magnifico.

      Il sole mi piace vederlo morire perché amo la notte...e sorgere quando magari torno a casa dopo una notte piacevole da qualche parte, con l'idea che appena raggiungerò il letto dormirò :-)
      Già...devo essere stato un vampiro nella mia vita passata...lo dimostra il fatto che amo la notte e non sopporto l'aglio

      Elimina
    3. Se eviti la Versilia, che ci fai su un pontile a Massa? Che per altro conosco piuttosto bene e so come trema, quando il mare è forte e le onde lo spazzano che sembra un fuscello, nonostante sia di cemento armato.

      A me l'aglio piace, ma se posso, quando c'è il sole dormo e quando è notte vivo. Sfato anche il mito degli specchi. Io rifletto. Forse non sono un vampiro, solo una civetta.

      O una strega :P

      Elimina
    4. Beh ma io per Versilia intendo Forte dei Marmi, Viareggio...in effetti Massa è praticamente lì ma mi da l'idea di un posto meno finto.
      Eh anche io rifletto...e questo fa di me un non vampiro. Che poi mi sono sempre domandato come facessero i vampiri a radersi...
      Però, come i vampiri, se mi conficcano un paletto di legno nel petto muoio...
      In effetti anche se mi investono con un'auto rischierei di morire.
      No non sono un vampiro. Intanto preferisco leccare che succhiare e poi il sangue mi fa impressione.
      E sono decisamente troppo abbronzato per sembrare un vampiro.
      Diciamo che caratterialmente mi definiscono un cinghiale, anche lui gira soprattutto la notte, ma mi vedrei bene come allocco.

      Le civette...bellissime.
      E le streghe pure, magari per certi versi sono pericolose ma sicuramente affascinanti.

      Elimina
    5. Si, Marina di Massa e Marina di Carrara sono un po' meno in, ma sempre uno smacco, rispetto alla limitrofa costa spezzina, Marinella di Sarzana è veramente triste. Per contro anche in Liguria, basta che ti sposti di poco, vai a Lerici, o Porto Venere, o alle Cinque Terre, e già trovi l'elite.

      L'allocco, a dispetto della nomea che non è delle migliori, è un animale molto bello, ed anche piuttosto pericoloso, per i piccoli mammiferi e per gli uccelli.

      Si, sei decisamente un po' troppo mortale, per essere un vampiro, in ogni caso. Ma se succhiare è una discriminante, allora dovrei riprendere in considerazione l'eventualità di poterlo essere io, una vampira. No, preferisco civetta. O strega, o entrambe le cose. In fondo sono solo nebbia, e la nebbia può assumere qualsiasi forma. :)

      Elimina
    6. Ah io non sono pericoloso per gli uccelli...sono lesbica dichiarato.

      La nebbia...trovo abbia un che di magico in effetti.
      Ovvio che se uno la pensa come quel muro che ti impedisce di vedere mentre guidi allora è una rottura di maroni ma la nebbia non troppo fitta che avvolge gli alberi spogli è un'immagine che mi capita spesso di vedere e la trovo davvero affascinante.

      Potessi assumere anche io qualsiasi forma credo sceglierei quella di The Rock.
      Ho sempre pensato che i muscoli fossero meglio della ciccia da tortellone.

      Elimina
    7. Io intendo quella nebbia che si alza dal suolo in lente spire, dopo che ha piovuto, e si arrampica fino a nascondere la parte inferiore del corpo, ad esempio, poi man mano che si alza si dirada, diventando quasi invisibile. Più che vederla la senti...

      Odio gli uomini palestrati. In genere usano i muscoli per celare la carenza di altro ben più importante attributo.

      Il cervello.

      Elimina
    8. Si anche io li odio...perché hanno addominali migliori dei miei
      Solo che ho un grande difetto: non sono narcisista. Questo fa si che non mi ammazzi in palestra e che se mi mettono davanti una pizza o una teglia di lasagne...non faccio prigionieri.

      Ti è mai capitato di vedere le nuvole dall'alto di un monte?
      Spesso al mattino quando vado al lavoro dal mio Eremo vedo un mare bianco che copre tutto...con magari qualche collina un pochino più alta che sbuca da quello che sembra un lago bianco e soffice.
      Bellissimo.

      Si ho presente la nebbia di cui parli. Anche perché spesso mi sono goduto la pioggia in giro (amo la pioggia), magari su un monte...e dopo che ha smesso l'ho vista alzarsi.

      Elimina
    9. Mi è capitato molte volte di vedere quel mare di schiuma distendersi sotto di me. Spettacolo incredibile. Mi è pure capitata una cosa ancora più insolita, a San Leo. Sotto il massiccio pioveva, saliti su in paese nebbia fittissima, e la fortezza era al sole :)

      Io amo molto i monti, quelli più alti delle alpi, ma soprattutto le mie colline. Ne parlo anche di tanto in tanto nei miei post :)

      Elimina
  4. Ti ho appena scoperta e leggerò i tuoi post.
    Si anche io amo i miei monti e le mie colline :-)
    non a caso mi alzo alle 05:04 per andare in ufficio...un sacrificio che faccio volentieri

    RispondiElimina
  5. Sono stata "morsa" sia da una medusa che da una tracina e sempre nel meraviglioso mare toscano.
    Sono due dolori che arrivano dritti al cuore.
    Quello della medusa più bruciante e continuo, quello della tracina secco. a lama che entra piano.

    Meno male che hai postato la foto.
    Mi è piaciuta molto. E ho pensato che mi piacerebbe farla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco io invece in acqua solo per farmi la doccia. Che non so nuotare.
      Quanto alla foto...immagino tu abbia già qualcuno con cui farlo...ma se non fosse così contattami pure eh ;-)

      Elimina