31 luglio 2014

Famolo strano

"O' famo strano" è un tormentone che risale al 1995, quando uscì il film di Verdone "Viaggi di nozze".
Lui faceva Ivano e la Gerini (bellissima donna) faceva Jessica, due "coatti" che ogni tanto uscivano con "o' famo strano" ovvero il sesso  fatto in modo alternativo.

Io ammetto di essere molto tradizionale nel sesso.
Intanto mi piace farlo a due, io e la mia AA, al limite una terza donna che, assieme a me, si occupi della AA.
Faccio già fatica a soddisfare una donna, figuriamoci due.
Ed il sesso a tre FMM non lo prendo nemmeno in considerazione dato che il solo pensiero di un uomo nudo su un letto con me mi da il voltastomaco (non dimenticate che sono lesbica).
Potrei forse andare in un privé o praticare lo scambio di coppia ma dovrei essere con un tasso alcolico decisamente elevato.

Sinceramente non vedo la necessità di farlo "strano" e porto spesso come esempio un altro mio amore: la pizza.
La pizza mi piace, esattamente come mi piace il sesso, e non ho bisogno di mangiarla in modo strano per gustarmela.
Se mangio la pizza seduto ad un tavolo o sul letto o sul divano mi piace tanto...non è che per farmela piacere di più devo mangiarla mentre faccio l'altalena, mentre surfo un'onda di 20 metri a Nazaré oppure mentre sono appeso a testa in giù su un precipizio.

Invece per molti il sesso normale, quello fatto su un letto o divano o tavolo, è noioso.
Preferiscono farlo sul balcone salvo poi precipitare e morire spiaccicati.
Per carità, lungi da me condannare o ridicolizzare costoro: basta che non mi trovi a passare sotto il loro balcone mentre precipitano e poi possono scopare dove vogliono.

Ma oltre al farlo in posti e modi strani, ci sono persone che amano variazioni sul tema.
Il sesso, come lo conosciamo tutti, funziona così:
un "coso", che chiameremo cazzo, entra in una "cosa", che chiameremo figa (so che nei romanzi erotici si scrive fica ma io sono un volgarotto di montagna e dico figa).
Purtroppo capita a molte donne di avere voglia e di non avere pezzi di carne in zona e, allora, usano dildi o vibratori o frutta e verdura.

Sapete meglio di me che esiste un altro modo per fare sesso:
il "coso" di prima, il cazzo, si infila in un altro "coso" che chiamiamo culo.
Di norma quello del culo è sempre stato un buco d'uscita ma molti trovano piacevole usarlo anche come buco d'entrata.
Anche in questo caso può capitare di avere voglia e di non avere cazzi veri in zona e, quindi, si va con dildi, vibratori e frutta e verdura...ma anche altro.

Ecco qualche oggetto che ometti hanno usato come "strumenti" di piacere ma poi non sono più riusciti a tirare fuori:
una chiave, un vibratore con un paio di pinza da insalata (probabilmente hanno usato le pinze per tirare fuori il vibratore), una munizione (intesa come proiettile di un'arma da guerra), un barattolo di burro d'arachidi, un flacone di profumo, un cellulare, un bicchiere ed una torcia a pile.
Ma la cosa che più mi ha incuriosito è stata questa:
due omosessuali hanno deciso di provare nuove emozioni, e così tramite un imbuto uno ha messo all’altro del cemento liquido nell’ano, senza pensare che ovviamente dopo pochi minuti quel cemento si sarebbe solidificato.

Ecco il LINK all'articolo.

Ora, quello che mi fa pensare è che siano tutti maschi quelli che si sono infilati nel culo ste cose e poi non sono più riusciti a tirarle fuori, segno che:
a - per un uomo è più difficile trovare un cazzo che lo inculi;
b - probabilmente si vergognano a cercare qualcuno che li inculi;
c - il fatto che non poi non riescano a tirare fuori quello che si infilano nel culo, li rende degli imbecilli (scherzo eh...)


30 luglio 2014

Vuoi dimostrare dieci anni in meno?



Fin dai tempi più remoti si è cercato l'elisir di giovinezza e, ciclicamente, esce un articolo che suggerisce come restare giovani mangiando, bevendo o facendo qualcosa.
Solo pochi saggi se ne stanno immobili ed evitano di affannarsi a cercare di sembrare più giovani.
Si perché alla fine si può sembrare giovani ma non diventarli...al limite possiamo invecchiare bene ma anche questo è vero fino ad un certo punto.

Pensate, ad esempio, ai Rolling Stones:
Mick Jagger, 71 anni;
Keith Richards, 71 anni;
Ronnie Wood, 67 anni;
Charlie Watts, 73 anni.
Ebbene costoro non hanno certo passato la vita a nutrirsi di centrifugati alla papaya, fatto camminate in montagna o magari partecipato ai balli di gruppo in riva all'Adriatico ma tengono ancora concerti e si, hanno sui visi i segni del tempo, ma per come hanno vissuto e per tutto l'alcol che hanno bevuto e tutta la droga che si sono fatti, è incredibile siano ancora in pista.

Questo cosa ci suggerisce?
Che lo stile di vita sano, senza stravizi, dieta bilanciata e passeggiate in bicicletta per invecchiare bene, sono tutte cazzate.
Probabilmente esiste un "librone" da qualche parte con i nomi di ciascuno di noi e, a lato, la data in cui lasceremo le nostre spoglie mortali per andare nel paradiso che noi crediamo.

A questo punto non avrebbe nemmeno più senso scrivere di come dimostrare 10 anni di meno prendendosi cura di un cane.
Si perché secondo uno studio, diventare proprietari di un cane e fare delle passeggiate con lui non solo riporta indietro l’orologio biologico e aiuta e mantenersi attivi e in forma ma porta dei benefici anche in fatto di salute mentale, prevenendo l’insorgere della depressione.
FONTE

«Chi ha un cane a casa ha un livello di attività fisica sostanzialmente pari a quello di una persona con dieci anni di meno. Ciò non aggiunge dieci anni di vita, ma è davvero un grande beneficio».

Io ci ho riflettuto su ed ho realizzato che lo stesso beneficio lo si ottiene scopandosi una giovane fanciulla.
Pensate ad un 60enne o 70enne, uno tipo Hugh Hefner, circondato da splendide ragazze poco più che ventenni:
Viagra come se piovesse e sesso ogni giorno.
Il sesso, a qualsiasi età, è un vero elisir non solo di giovinezza ma di benessere generale.
Non per sminuire il ruolo del cane eh...ma la gnocca è sempre la gnocca.
In più non dovete nemmeno girare con la paletta a raccattare su la cacca che il vostro amico a quattro zampe potrebbe lasciare in giro.

Al momento io, da poco 46enne, non mi pongo il problema:
più di dimostrare 10 anni di meno vorrei avere 10 centimetri in più, ecco la verità.

29 luglio 2014

Porno Crociera

Ho scoperto il blog di Rosalie un po' di tempo fa, non ricordo esattamente quando.
Credo di esserci capitato mentre stava dando consigli su come praticare il cunnilingus e da quel momento ho iniziato a seguirla anche perché mi piaceva come scrive di porno, erotismo e poi recensioni su sex toys, romanzi porno e cucina orientale.

Ora, essendo io emiliano devo confessare di non essere un amante della cucina cinese-giapponese e cose del genere ma mi piace lo stato di eccitazione che da leggere di erotismo o porno e, quindi, non potevo non seguirla.

Ho letto il suo primo Ebook, La croce di Angelica (ho acquistato l'ebook reader solo per poter leggere il suo primo lavoro) e mi è piaciuto così tanto che l'ho riletto altre 5 volte.
Ho saltato il suo secondo lavoro, "Leccami i piedi", solo perché non amo quel genere di pratica ma mi sono goduto "Porno Natale".

E, in effetti, era da quel periodo che la pigra Rosalie non si faceva viva, immagino perché piacevolmente impegnata a godersi Gio e la Leti, ma alla fine eccola.

Non ho ancora letto "Porno Crociera" ma lo farò presto, anche perché ho ancora in testa la noiosa serie Love Boat e non vedo l'ora di leggere la versione di Rosalie per riabilitare questo genere di viaggi.

Io non sono un critico letterario ma riesco a capire se un romanzo erotico o porno è o meno eccitante perché, quando leggo qualcosa di eccitante, mi viene duro e leggendo Rosalie credetemi che non avrete bisogno di Viagra.

Non mi resta altro, quindi, che augurare un grosso in bocca al lupo alla deliziosa Rosalie per il suo nuovo romanzo...e io mi auguro di vivere un giorno qualcuna delle sue storie.  


I dieci ladri della nostra energia



Io sono agnostico, nel senso che non sto lì a menarmela con una religione piuttosto che un'altra: semplicemente me ne batto il cazzo.
Questo perché non sono un "fedele" sia nel senso che amo scopazzare in giro e sia riguardo a tutto il resto.
Come diceva qualcuno, penso De Crescenzo in un suo libro, la fede è violenza ed io non amo la violenza.
Quindi non ho una fede religiosa, politica, calcistica ecc ecc...

Dovessi però professare un credo religioso adorerei gli dei dell'Olimpo, probabilmente perché non mi sono mai perso una puntata di Pollon e poi perché mi piace l'idea di Dei che vivono su un monte e non "nell'alto dei cieli" e che alla fine sono come noi, incazzosi, con difetti e che amano scopare, e non esseri perfettissimi, illuminatissimi e così via.
Del resto la mitologia greca è molto più divertente da leggere della bibbia.

Ma a prescindere da tutto c'è una persona, un leader religioso, per il quale nutro stima infinita:
il Dalai Lama.
Ho letto qualcosa di suo e mi soffermo a riflettere su frasi e pensieri di questo personaggio incredibile.
Al pari di altri maestri di vita o saggi orientali, non è che dice cose incredibili ma è proprio questo suo essere semplice che ti fa dire "cazzo...è vero!"

Perché le cose sono semplici alla fine.
Per avere una vita piacevole sia per se stessi che per gli altri non occorre tormentarsi come certe religioni dicono di fare, seguendo regole o comandamenti, utili solo a farti sentire in colpa.
Voglio dire, come puoi dirmi di "non commettere atti impuri" quando siamo stati programmati per avere un'erezione alla vista di una bella donna?
O come puoi dirmi di "non desiderare la donna d'altri" quando si parla di Monica Bellucci?

Oggi, probabilmente perché sono ancora reduce da un weekend casto e puro e mi sento un po' mistico, desidero girarvi qualcosa di utile:
i dieci ladri della nostra energia, by il Dalai Lama.
Perché se conosci chi devi combattere è più facile batterlo no?

1. Lascia andare le persone che solo condividono lamentele, problemi, storie disastrose, paura.
Lascia perdere le persone che solo giudicano gli altri.
Se qualcuno cerca un cestino per l’immondizia, fai in modo che non sia la tua mente.

2. Paga i tuoi debiti in tempo.
Nel frattempo fai pagare chi è in debito con te, oppure lascia andare se coloro che sono in debito con te non possono pagarti.

3. Mantieni le tue promesse.
Se non l’hai fatto chiediti perché fai fatica a rispettare le tue stesse parole.
Hai sempre diritto di cambiare opinione, scusarti e compensare, rinegoziare e offrire un’altra alternativa ad una promessa non mantenuta, ma non farlo diventare un’abitudine.
Il modo più semplice di evitare di non fare una cosa che sai di non poter fare è dire di NO subito.

4. Elimina, e nel possibile delega i compiti che preferisci non fare.
Dedica il tuo tempo a fare le cose che ti piacciono.

5. Permettiti di riposare quando ti serve…
…ma anche permettiti di agire se hai un’occasione buona.

6. Butta, raccogli e organizza.
Niente ti prende più energia di uno spazio disordinato e pieno di cose del passato che ormai non ti servono più.

7. Dai priorità alla tua salute.
Il corpo sano di permette di rendere al massimo della tua energia.
Fai delle pause.

8. Affronta le situazioni tossiche che stai tollerando.
Non tollerare le azioni negative di nessuno, né di un familiare, né di un amico, né di un compagno, o di un gruppo.
È sempre meglio essere chiari e affrontare le persone a viso aperto.

9. Accetta.
Ma non per rassegnazione, niente ti fa perdere più energia di una situazione che non puoi cambiare.

10. Perdona.
Lascia andare una situazione che è causa di dolore, puoi sempre scegliere di lasciare il dolore nel ricordo.

Ho volutamente evitato di "remixare" questo decalogo perché il Dalai Lama non si remixa.
Non è come la versione originale di Missing degli Everything But The Girl che fa cagare ed è stato necessario il lavoro di Todd Terry per trasformarla nella versione che tutti conosciamo, ovvero QUESTA.
Il Dalai Lama si legge e ci da spunti per riflettere, per accettarci come siamo, con i nostri pregi, i nostri difetti, e ci aiuta ad accettare anche gli altri.

28 luglio 2014

Minori e minorati

Credo di essere il solo ad avere Morosa ed AA, due per la precisione, col ciclo nel medesimo weekend.
Ora, ditemi voi se questa non è sfiga all'ennesima potenza...

A proposito di ciclo e motociclo, il weekend appena passato ha regalato due grosse soddisfazioni a noi italici:
la prima, ampiamente pubblicizzata, la vittoria di Nibali al Tour de France.
Personalmente me ne strabatto il cazzo del ciclismo ma dato che mi stanno sul cazzo i francesi e che questa vittoria di un italiano al loro tour gli fa tirare il culo non poco, sono felice e, quindi, grande Nibali.

La seconda vittoria, invece, è passata quasi in sordina:
Kiara Fontanesi, a vent'anni, ha vinto il suo terzo mondiale consecutivo di motocross.
Negli ultimi anni lei e Tony Cairoli, che di mondiali di motocross ne ha vinti 7, di cui 5 di fila, sono tra i portacolori dello sport italiano vincente ma gran parte delle persone nemmeno lo sa.
Questo perché il motocross è considerato uno sport "minore" e, quindi, mezzi di informazione e sponsor danno maggior risalto allo sport da "minorati", ovvero il calcio.

Sono anni che, calcisticamente parlando, forniamo prestazioni e spettacoli patetici a livello internazionale, per non parlare degli episodi, l'ultimo durante la finale di coppa italia, dove ci facciamo notare anche per la violenza e la stupidità di quelli che il calcio lo seguono.
Alla fine della fiera il calcio raduna tutto il peggio che si può trovare in italia:
da un lato pseudoatleti più interessati ad apparire sui social networks che ad impegnarsi sul campo, palloni gonfiati, arroganti e presuntuosi e dall'altro diverse migliaia di imbecilli che vedono lo stadio e l'evento sportivo come un modo per sfogare la propria frustrazione.

La cosa ridicola è che personaggi incravattati, quelli che gestiscono lo sport in italia, parlano di valori, di esempi per le nuove generazioni e poi quei quattro soldi li versano nelle casse del calcio dove buoni esempi e valori sono decenni che non se ne vedono, e non cagano due ragazzi che grazie al culo che si fanno sono arrivati sul tetto del mondo della loro specialità.
E immagino ci siano tanti altri sport che vedono italiani eccellere ma che non se ne parla perché i protagonisti non si scopano donne VIP, non si addobbano con acconciature curiose o non si comportano da disadattati del cazzo.

Per non parlare poi dei mezzi di informazione dove il 90% è calcio ed il restante 10% se lo spartiscono gli altri sport.

Perché questo post? Perché probabilmente ho le balle girate perché non ho scopato questo weekend.
Di sicuro la faccenda non cambierà:
i soldi finiranno sempre nelle casse del calcio e gli sport "minori" si spartiranno le briciole perché tutta la torta se la saranno fagocitata i "minorati".

C'è da sperare che saltino fuori sempre più "Kiara Fontanesi" e "Tony Cairoli" che magari non diventeranno famosi come qualche coglione che insegue in mutande una sfera gonfiata della stessa sostanza presente nel suo cervello ma almeno daranno un'immagine migliore dell'italia sportiva, dimostrando che si ottengono risultati affinando il talento ed impegnandosi e che sono persone ed atleti veri e non dei bluff, che devono il proprio "successo" a qualche ex pizzaiolo obeso.

La foto, ovviamente, non c'entra un cazzo.


25 luglio 2014

Alle donne piace semi nudo


Essendo io lesbica, quindi mi piace la figa, se metto foto di cazzi o di uomini nudi lo faccio solo ed esclusivamente per le mie lettrici.
E oggi cosa scopro? Che il nudo maschile, per una donna, non è eccitante.

Notizia vecchia eh...ma che mi mancava.
In parole povere hanno condotto uno studio, anni fa, nel quale, ai partecipanti, sono state mostrate foto di persone nude e di oggetti comuni, registrando l'attività cerebrale dei soggetti. Quella degli uomini aveva un picco davanti a foto di donne nude, ma la stessa attivazione non si registrava nelle donne:
di fronte a un nudo maschile reagivano più o meno come davanti a un colapasta.

E allora cosa trovano eccitante le donne?
I corpi maschili parzialmente scoperti e le foto che ritraggono gli uomini in atteggiamenti teneri.

Avevo appena pescato decine di pesci e adesso mi tocca mollarli tutti e cercare foto eccitanti per le mie lettrici, che ritraggono uomini seminudi e/o in atteggiamenti teneri.

Prima, però, devo capire cosa si intende per atteggiamento tenero:
un uccello floscio, ad esempio, è tenero, no?
È ovvio: se una cosa non è dura deve per forza essere tenera.




Venerdì: PESCE!!!


E come si dice in questi casi: TGIF!

Come da tradizione anche questo venerdì non manca il PESCE di buon auspicio per un weekend pieno di sesso di qualità in quantità.

Quanto a me...non lo so ancora, nel senso che io non so mai prima se sarà un weekend di sesso o meno.
Ci sono fine settimana che sembrano casti e puri e poi, come per incanto, saltano fuori un paio di AA e così mi godo un venerdì ed un sabato di ottimo sesso.
Altri invece piuttosto morti ma va bene così: alla mia età le energie vanno dosate.

Allora, buon fine settimana.

24 luglio 2014

Shaved pussy vs hairy pussy

Premessa:
non è una questione "de lana caprina" anche se, comunque, si parla di vello.
Dirò di più: ho spesso conosciuto donne le quali consideravano il proprio vello al pari di quello dorato di Crisomallo da come facevano le preziose, solo che io non sono Giasone e, dopo un po', le mandavo a cagare.

Question:
la depilazione totale per lui è importante?
Ve lo dico subito io: no.
Come ho detto altre volte alla maggioranza degli uomini che facciate la brazilian wax o che abbiate un cespuglio di Caenothus tra le cosce interessa poco.
A loro interessa che non la facciate tanto lunga:
pompino, culo, pompino con ingoio e "ciao alla prossima".

Ma qualcuno ha fatto un sondaggio e...

Il 17% degli intervistati ha detto di preferire la forma a striscia verticale, tipo pista d'atterraggio;
il 15% una forma a cuore;
il 12% apprezza l'epilazione totale alla brasiliana.
Io appartengo a quel 12% dato che:
a - non ho un Airbus A380 tra le cosce e la pista di atterraggio non mi serve;
b - non sono romantico al punto da volermi circondare da cuoricini.

Addirittura un 45% apprezza il triangolo se ben definito e rasato giusto per dargli una forma regolare.
Il triangolo? No, non lo avevo considerato, anche perché il sesso mi piace in due.

Ma vediamo perché molti uomini non amano la "shaved pussy":
"certi uomini trovano volgare questo tipo di depilazione perché viene usato anche dalle attrici porno, mentre altri ritengono che conferisca alla donna un aspetto da bambina piccola e non lo trovano affatto eccitante."
Volgare?
Magari siete lì che le state scopando il culo, schiaffeggiandoglielo, dandole della "troia" e trovate volgare la passera depilata?
Ma guardatevi: pensate forse che girare coi pinocchietti, il colletto della polo alzato ed il borsello a tracolla sia forse meno volgare?
La differenza è che una donna "porno" fa tirare il cazzo, voi conciati così siete ridicoli.
E la passera depilata conferisce alla donna un aspetto da bambina?
Quindi, secondo la vostra teoria, una donna la si vede dal pelo...e, quindi, Rino Gattuso è una donna che vi fareste?

Ok, posso capire una donna che dica sia una menata tenerla sempre depilata visto che i peli crescono velocemente, ma alla fine non vi depilate anche le gambe, baffetti, alcune le braccia.
E che volete che sia quella zona...alla fine è piccolina. Voglio dire non è che dovete curare il prato di San Siro.

Per ultimo c'è una obiezione di natura "medica":
la depilazione totale neutralizza la naturale protezione antibatterica:
se i peli esistono è perché che servono a qualche cosa!
Cazzo vuol dire...anche i SUV esistono ma ancora nessuno ha capito a che cazzo servano (a parte compensare un'infanzia difficile).
E le zanzare? I tafani? Esistono ma servono ad un cazzo.
Ora che ci penso, nemmeno io ho un'utilità, ma esisto.


E quelli del partito della "shaved pussy" che cosa tirano in ballo?
l'igiene (i peli trattengono microbi ed odori) il piacere sessuale (una figa depilata da molto più piacere quando leccata, sia che siate leccante che leccata) e l'estetica (tipo che andate in spiaggia, vi stendete sul lettino, aprite le gambe e sembra che abbiate tra le cosce un levriero afgano).

Come dicevo io sono un adepto della "shaved pussy" perché intanto mi piace molto, inteso come forma, e amo guardarla e poi, essendo uno di quelli che ama praticare il cunnilingus, una figa depilata mi da piacevoli sensazioni, la pelle liscia, gli umori che colano fino a lambire il buchetto del culo e non restano impigliati nella foresta di Sherwood.
Ma soprattutto, non devo farmi una dose di remover prima di leccarla alla mia donna perché rischio di vomitare boli di pelo come un gatto.


Attenzione: adepto della shaved pussy non significa che se me la volete dare ma non l'avete depilata io vi mandi via a calci nel culo eh...posso sempre adattarmi, soprattutto considerato che alla mia età non è che puoi fare il difficile...e alla fine un tubetto di remover in pasta costa poco.
Comunque sia, guardate le immagini e ditemi cosa è meglio.



23 luglio 2014

Nato il 23 luglio

Ovviamente un sacco di persone sono nate il 23 di luglio, persone famose intendo. Tra questi ve ne sono alcuni che mi rendono orgoglioso:
Slash, Philip Seymour Hoffman, il Conte di I love Radio Rock, morto purtroppo qualche mese fa, Stephanie Seymour, modella nata il mio stesso giorno ed anno ma molto più figa, Monica Lewinsky, esatto quella del pompino a Clinton...si vede che il 23 di luglio nascono succhiacazzi e leccafighe e Daniel Radcliffe, ovvero Harry Potter.

Nel mio precedente blog ero solito festeggiare ogni giorno le pornostar che compivano gli anni e oggi farò lo stesso...una banale scusa per vedere un po' di figa.
Quindi auguri a:
Malena Morgan, Jade Hsu, Evangelina Anderson, Brandi Edwards, Baby Cakes e a tutte le altre che non ho inserito.











Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...